salute e benessere
(tempo di lettura: 6 minuti)

Cosa significa vivere in uno stato di salute e benessere?

Un tempo si pensava che vivere in salute e benessere significasse vivere in assenza di malattie.

Oggi questo concetto di vivere in salute e benessere è stato esteso ad una visione più ampia e completa, ovvero come uno stato complessivo di buona salute fisica, psichica e mentale.

Il benessere infatti (da ben – essere = “stare bene” o “esistere bene”) è uno stato che coinvolge tutti gli aspetti dell’essere umano, e caratterizza la qualità della vita di ogni singola persona.

La stessa Commissione Salute dell’Osservatorio Europeo su sistemi e politiche per la salute ha proposto una definizione di salute e benessere come

“lo stato emotivo, mentale, fisico, sociale e spirituale di ben-essere che consente alle persone di raggiungere e mantenere il loro potenziale personale nella società”.

Come si legge nel Rapporto, tutti e cinque gli aspetti sono importanti, ma ancora più importante è che questi siano tra loro equilibrati per consentire agli individui di migliorare la propria salute e benessere.

Questa visione di salute e benessere è punto cardine anche di molte discipline e correnti di pensiero filosofico, occidentali e orientali, con recenti conferme in campo medico-scientifico.

Comunemente il benessere viene percepito come una condizione di armonia tra uomo e ambiente, risultato di un processo di adattamento a molteplici fattori che incidono sullo stile di vita.

Da qui ne deriva che il concetto di salute e benessere è una nozione in costante evoluzione: seguendo la piramide di Maslow, colpiramide maslow benessere e salute passare del tempo la realizzazione dei bisogni fondamentali e di alcuni desideri considerati un tempo difficilmente raggiungibili porta alla nascita di altri bisogni e desideri (pensiamo ad esempio al fatto che per i nostri nonni essere in salute e benessere significava semplicemente aver di che sfamarsi, mentre oggi, che la maggior parte di noi ha soddisfatto ampiamente questo bisogno, siamo sensibili ad una nutrizione più corretta per sentirci in forma; oppure al bisogno di sentirci realizzati professionalmente e socialmente anziché limitarci a soopravvivere).

Ma molti di questi fattori che hanno migliorato la qualità della nostra vita (checché se ne dica stiamo molto meglio di quanto i nostri nonni stessero anche solo 50 anni fa), sono difficilmente raggiungibili se il corpo non tende alla salute, ovvero se i processi biochimici, di omeostasi, fisiologici e ormonali del corpo, non hanno una propensione alla salute.

Ed eccoci nel circolo vizioso: cosa impedisce al corpo di “rientrare” nel suo naturale stato di salute?

Principalmente la scienza oggi ci conferma che è lo STRESS, visto come livelli cronici e costanti di Cortisolo (il cortisolo è un ormone, e come tutti gli ormoni una sua variazione porta ad una variazione di tutto l’asse ormonale).

E cos’è che innalza lo stress?

  • Condizione psicoemotiva
  • Condizione di iper-overtraining
  • Condizione ambientale

Quale è la cura?

Anche secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, oggi la miglior cura possibile per consentire al nostro corpo di tendere alla salute e al benessere è il Movimento, non finalizzato alla competizione, ma alla ricerca del benessere fisico e quindi del riequilibrio omeostatico del corpo.

Il Movimento infatti, non solo “riattiva” il nostro corpo, ma lo rende più forte, aumenta il tessuto muscolare e la tonicità, creando nuova materia metabolicamente attiva, che contrasta gli ormoni depressogeni, combatte i radicali, contrasta la sarcopenia, mantenendo e velocizzando il ritorno allo stato di salute.

Ma se il Movimento, è la cura e la prevenzione per vivere in salute e benessere, quale movimento?

Se è una cura, come deve essere somministrata? quale è la posologia? quali sono i modi, i tempi, i volumi di somministrazione, visto che il nostro corpo non ha il foglietto illustrativo?

Ed è qui che entra in gioco una figura professionale d’eccellenza nel panorama della ricerca, del mantenimento e della possibilità d’essere e rimanere in salute, il Personal Trainer.

Non parlo di Personal Trainer dell’ultim’ora, ma di Personal Trainer altamente qualificati in grado di fare una corretta valutazione corporea e di consigliare il giusto programma di allenamento, e che lavori in team con altri professionisti (dal nutrizionista, al fisioterapista, all’esperto di integrazione).

Solo così il Movimento diventa il modo più sano e divertente di prendersi cura di sé e di trovare e mantenere un buon livello di salute e benessere.

Francesco Menconi

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contattaci

Inviaci un'email, ti risponderemo prestissimo!

Sending

©2018 FKS Fitness Key System - Dove il benessere diventa divertente

Un progetto di ASD FKS - Strada Provinciale Avenza Sarzana 9 bis - p. IVA 01282550456

or

Log in with your credentials

Forgot your details?