intelligenza si attiva dal corpo

L’intelligenza si attiva dal corpo: da una ricerca del Prof. Rolf Pfeifer

Da tempo sosteniamo che mente e corpo si muovono e vivono all’unisono, oggi una ricerca dimostra che l’intelligenza si attiva dal corpo

E’ uno studio piuttosto singolare quello di Rolf Pfeifer, professore di informatica, che sostiene che la logica non è sufficiente a determinare le scelte, in quanto non può prescindere dalla percezione, propria del corpo. Ecco perché arriva a concludere che l’intelligenza si attiva dal corpo

“Prima viene il sesso – dice Rolf Pfeifer – e subito dopo l’intelligenza”.

Il professore di informatica vuole precisare che “la classifica degli interessi affonda le radici nelle profondità della storia dell’umanità e che nella società la questione dell’intelligenza gode di una importanza straordinaria. «Di ogni bambino si può dire è pigro o sfacciato – cerca di chiarire Pfeifer – ma non potrete mai affermare che non sia intelligente!»

Lo scienziato, diplomatosi in Fisica presso il Politecnico federale di Zurigo ha iniziato la carriera di ricercatore all’Istituto di psicologia dell’Università di Zurigo. «Mi sono sforzato a voler simulare i sogni con il computer.

“Avevamo sviluppato sistemi meravigliosi”, dice Pfeifer, “anche se con il tempo ci accorgemmo che c’era qualcosa di fondamentale che non funzionava. Il software forniva risposte completamente differenti da quelle degli specialisti in carne e ossa. Era il momento della scoperta di Pfeifer: la logica da sola non è sufficiente a determinare le scelte. Mancava qualcosa: la percezione!

“All’epoca non avevo la più pallida idea di cosa fosse esattamente un robot”, racconta Pfeifer. “Mi era però estremamente chiaro che l’intelligenza ha bisogno di un corpo, e che il corpo è essenziale per acquisire le percezioni”.

Tutte le forme di vita intelligente sono guidate dalle reazioni all’ambiente circostante, di questo Rolf Pfeifer è convinto e si è apprestato a dimostrarlo.

“La forma del corpo può addirittura adempiere in parte a determinate funzioni che noi attribuiamo comunemente al cervello”, assicura Pfeifer. Se per esempio lasciamo oscillare un braccio, questo non ha quasi più bisogno di alcun controllo da parte del cervello, sebbene la mano debba nel frattempo compiere movimenti complicati. Ci pensa praticamente da sola, grazie alla disposizione dei muscoli, delle ossa e dei legamenti.

“Sarebbe una cosa molto difficile da ottenere con una sede di controllo concentrata solo nel cervello”, dice Rolf Pfeifer aggiungendo: “Nel frattempo stiamo raccogliendo un numero sempre più cospicuo di informazioni, ci permettono di sospettare che anche le prestazioni intellettuali di livello superiore, come per esempio il linguaggio, siano in qualche modo collegate alla motricità”. Rolf Pfeifer non indaga solo i robot, in fondo egli è anche un investigatore dell’uomo.

Ad ognuno di voi le conclusioni, a me non resta che pensare che quel che la Ginnastica ed il Movimento mi hanno sempre dimostrato sul campo, possa un giorno essere un assunto di verità, che magari convincerà qualche celebro comandato, qualche razionalista della mente, che usa la razionalità anche nel parlare di anima ed emozioni, che il corpo ha bisogno di esprimersi ed essere….

Autore: Francesco Menconi

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contattaci

Inviaci un'email, ti risponderemo prestissimo!

Sending

©2018 FKS Fitness Key System - Dove il benessere diventa divertente

Un progetto di ASD FKS - Strada Provinciale Avenza Sarzana 9 bis - p. IVA 01282550456

or

Log in with your credentials

Forgot your details?